Loading...

CITTÀ

Il Salone è tornato

Inaugurata la 60esima edizione del Salone del Mobile nei padiglioni del polo fieristico di Rho Fiera con 2.175 espositori, il 27% dei quali stranieri. È tornato il Salone, per come lo conoscevamo, e l’edizione del 2022 si preannuncia unica: un’occasione per ripensare l’abitare.

DI REDAZIONE CLUB MILANO

07 June 2022

Il Salone del Mobile di Milano è – finalmente e nuovamente – ai nastri di partenza. Si tratta di una sessantesima edizione che costruisce bellezza per una società alla ricerca di punti fermi e di (ri)partenza.

«Per la sua sessantesima edizione, il Salone del Mobile.Milano si apre alla città con rinnovato dinamismo ed eclettismo» dichiara il sindaco di Milano Giuseppe Sala. «Il Salone è emblema di Milano nel mondo: una manifestazione che, come la nostra città, sa trovare vie inesplorate per raccontare se stessa e le novità di un settore strategico per il nostro territorio e il nostro Paese, senza perdere di vista i propri valori e la propria identità. Da ogni edizione, il legame di Milano con il Salone esce rafforzato. Così, la città si dimostra sempre più guida sicura e accreditata nel campo del design, dell'arredamento e dei complementi d'arredo oltre che nella gestione e organizzazione dei coinvolgenti eventi che accompagnano i giorni del Salone. Succederà anche quest'anno grazie alle collezioni che espositori, aziende e giovani designer proporranno a un pubblico internazionale attento all'innovazione e alla sostenibilità dei prodotti e pronto ad anticipare le tendenze».

Inaugurazione Salone del Mobile di Milano

Foto di Francesco Rucci, courtesy Salone del Mobile

Una riconciliazione possibile tra uomo e natura

L’edizione 2022 del Salone del Mobile di Milano è iniziata da qualche ora all’insegna di un percorso progettuale che mette in scena una riconciliazione possibile tra uomo e natura. Al padiglione 15 di Rho Fiera il rapporto tra la natura e l’abitare è oggetto d’indagine per “Design with Nature” un’importante mostra-installazione che offre spunti di riflessione per il futuro. Il progetto sviluppato insieme all’architetto Mario Cucinella, che ragiona sui temi dell’economia circolare e del riuso, parte dall’idea che la città sia la possibile “riserva” del futuro, dove trovare gran parte delle materie prime utili alla costruzione. In quest’ottica, le aree urbane diventano, di fatto, una nuova opportunità per ridurre l’impatto ambientale. Tre sono i temi di cui l’installazione si fa portatrice: la transizione ecologica, la casa come primo tassello urbano e la città come miniera, dispiegati su un grande superficie che diventa paesaggio e, al contempo, rifugio per dialogare, condividere, leggere, riflettere, lavorare.

“Design with Nature” dimostra insomma che si può immaginare un altro modo di costruire e realizzare prodotti in complicità con la natura, senza continuare a consumare materie prime ma attivando percorsi ecologici virtuosi. Lavorando con la natura ritroveremo una nuova, fondamentale e vitale amicizia con essa.

Technology For the Kitchen

Questa è l’edizione delle biennali di EuroCucina, del suo evento collaterale FTK (Technology For the Kitchen) e del Salone Internazionale del Bagno. La cucina si conferma ambiente aperto, che invita all’incontro e alla condivisione. Un luogo che dà valore all’uomo, alle relazioni, al ritmo (che si auspica slow) con cui viviamo la vita. Il design, allora, progetta uno spazio dinamico, fluido, ibrido e, proprio per questo, multifunzionale, espressione del vivere contemporaneo.

Salone del Mobile Cucina

Foto di Diego Ravier, courtesy Salone del Mobile

Le aziende dell’arredobagno propongono progetti frutto di ricerca e innovazione che puntano sul risparmio idrico e sull’utilizzo di materiali a basso impatto, riciclabili, circolari che garantiscono un prodotto di alta qualità e durevole nel tempo. L’uso della tecnologia è sempre più pervasivo e invisibile e consente ai prodotti di raggiungere alti livelli di sostenibilità e di far vivere al consumatore un’esperienza di benessere altamente personalizzabile e totalizzante. 

Identità Golose Food Court

Il Salone rinnova, inoltre, la collaborazione con Identità Golose Milano – Hub Internazionale della Gastronomia per la visione d’intenti che accumuna le due realtà. Così, il progetto gastronomico è presente in fiera all’interno di quattro padiglioni con quattro Food Court. Il rispetto per l’ambiente e la cucina d’autore sono il fil rouge che caratterizza la Food Court collocata nell’ambito del progetto “Design with Nature” e animata dagli chef Gianni Tarabini, Federico Malinverno, Vittorio Leani e Domingo Schingaro. Altre tre Food Court si trovano nei padiglioni 2, 8 e 14 e offrono ai visitatori un itinerario gastronomico alla scoperta delle creazioni di alcuni fra i più grandi chef e artigiani italiani: Carlo Cracco con Marco Pedron, Cristina Bowerman, Andrea Ribaldone ed Edoardo Traverso, Giovanni Ricciardella, Viviana Varese, Eugenio Boer, Federico Sgorbini.

Carlo Cracco Salone del Mobile

Foto di Diego Ravier, courtesy Salone del Mobile

In apertura, foto di Luca Quagliato, courtesy Salone del Mobile.

ARTICOLI CORRELATI


Iscriviti alla nostra newsletter
Utilizziamo i nostri cookies, e quelli di terzi, per migliorare la tua esperienza d'acquisto e i nostri servizi analizzando la navigazione dell'utente sul nostro sito web. Se continui a navigare, accetterai l'uso di tali cookies. Per saperne di più, consulta la nostra Politica sui Cookies.